la cultura ci alimenta

 

La Cultura ci Alimenta

 

Per dare vita a "La Cultura ci Alimenta"  Ecomuseo del Botticino inizia la collaborazione con "Sistema Bibliotecario Brescia Est": tutto deve necessariamente passare attraverso i luoghi preposti alla cultura e nei quali le Amministrazioni locali da anni investono capitali e ingegni: le biblioteche.

Senza le biblioteche nessun ecomuseo esisiterebbe, del resto anche il Padiglione Zero a Expo si apriva con una grande libreria che stava a significare che l'uomo produce la cultura ma la stessa deve essere conservata e ci si doveva attraversare, immergere  in questa cultura (qualsiaisi essa sia)  per entrare nella storia dell'uomo e del suo divenire.

La cultura però è tanta: bisogna affrontarla un pezzo alla volta. Ci si avvicina a due punti nodali che l'Italia e il mondo affronteranno. Expo Milano 2015 e l'Anniversario della 1° guerra mondiale.

 

Il progetto si articola in due temi:

-     “Storia della Civiltà Umana, Storia del Cibo: le produzioni locali e lo sviluppo territoriale.  Verso Expo 2015

 

-      “1915/1918 La Grande Guerra: Storie di Confine

 

 

Il progetto parte da  un percorso didattico da tenere nelle scuole primarie, medie inferiori e superiori  che coinvolge sale civiche, biblioteche e beni materiali. Lo scopo è di insegnare a valorizzare la dimensione locale  rivalutando e riscoprendo quelle caratteristiche uniche dei luoghi modellati da saperi, tradizioni, specificità ambientali, ricchezze sociali a relazionali.

 

Sussidiari l'uno all'altro, i due temi intendono creare  il “Prodotto culturale e turistico Ecomuseo del Botticino” da “mettere in vetrina”.

La parte legata a Expo Milano, complessa e articolata è stata vinta: ecomuseo ha fatto presentazioni dei temi di expo, conferenze sul tema cibo e alimentazione.

Grazie alla collaborazione con la Combriccola Teatrale Botticinese e al suo regista GioPietro Biemmi è la nata la commedia dialettale "el Ministrù".

inoltre per proseguire nella conoscenza del mondo, poichè Expo non si esuarisce dopo la chiusura ma continua, diversamente lascerebbe una eredità ben misera, Ecomuseo  sta organizzando serate geografiche per parlare di geografia fisica e geografia culturale.

La parte storica, 1915 - 1918 La Grande Guerra: Storie di confine è in fase organizzativa e vedrà la luce nel 2016.

Gli "Itinerari della Memoria" saranno il punto focale, collateralmente verrà presentata la cultura costruitasi in Italia sulla Grande guerra.

 

 

 

La dichiarazione programmatica della cultura di Ecomuseo è leggibile scaricando il progetto "La Cultura ci Alimenta".

 

Al termine di Expo milano 2015 più di 7000 persone sono andata a visitare Expo Milano 2015 con gli animatori culturali di ecomuseo.