Girolamo Battista Tregambe, La Grande Opera Incisa

Girolamo Battista Tregambe

La Grande Opera Incisa, Mostra

dal 1 Aprile al 5 Giugno 2016, nella sede del Museo del Marmo Botticino in Via Cave a Botticino si è tenuta la mostra dedicata all'opera di Gerolamo Battista Tregambe, incisore.

La mostra inizia con mirabili opere metafisiche di natura e paesaggio e prosegue con bozzetti del lavoro del cavatore, delle cave, della natura con osservazioni di spazi aperti e "nature morte" (meglio definirle still life ndr).

Tregambe rappresentava la natura attorno a Lui, il paesaggio, le cave: era un attento e delicato osservatore e riproduceva la poesia della nature nelle sue opere che sono appunto "poetiche".

Il 7 Aprile 2015, “Giornale di Brescia scriveva dell’artista (scomparso il 5 Aprile 2015):

 “Tregambe era un artista del paesaggio, nelle sue incisioni riusciva a coglierne le sfumature fino a trasformare le vedute in ritratti dell’anima, in rappresentazione della natura identitaria: la neve, la brina, i fossi, i campi in varie lunghezze, le ragnatele da lasciare intatte anche nello studio «perché i ragni sono creature che si rispettano», diceva Tregambe. E i gelsi mai perduti.

Girolamo Battista Tregambe ha affascinato appassionati e cultori di ogni parte della storia dell’arte congiungendo un modo discreto e democratico di stare al mondo con la bellezza della nostra terra. Nelle pressioni e nella distribuzione del chiaro e dello scuro, la campagna diveniva aristocratica, raffinata, desiderabile.

A 13 anni lavorava in una delle cave di Botticino con quel soprannome che ogni cavatore deve guadagnarsi subito per essere segnalato come un umile protagonista. A lui era toccato «Bufa» per via di una grande bufera che lo accompagnò in cava nel suo primo giorno di lavoro. Molte ore in cava e molte ore all’Associazione Artisti Bresciani a imparare il disegno da Dino Decca e il colpo dello scolpire, quindi dell’incidere, da Lusetti.

Dal 1970 ha esposto ovunque con riconoscimenti vasti e unanimi. Il suo incidere - come il suo incedere morale - è pulito, profondo, narrante, segno di un artista straordinario, registrato all’albo dei migliori…”

L'opera di Tregambe merita di essere conosciuta e la mostra visitata.

Vi aspettiamo al Museo del Marmo Botticino, in Via Cave frazione Mattina di Botticino.