Controriforma e Arte, dalle tesi di Lutero al marmo commesso

Controriforma e arte

dalle 95 tesi di Lutero al marmo commesso 

 

Il 31 Ottobre 1517 il monaco agostiniano Martin Lutero affiggeva, sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg 95 tesi in vista di una pubblica assemblea. Dalla affissione delle tesi sono iniziati enormi cambiamenti spirituali, teologici, liturgici riflessi nella pittura, letteratura, architettura, musica e modi di vivere. 

 

Questo ciclo di conferenze vuole far conoscere i macro-cambiamenti avvenuti nel mondo che, poi, hanno portato nel territorio di Ecomuseo del Botticino alla edificazione di nuovi edifici di culto, nuovi strumenti musicali, nuove scuole artistiche.

 

Si inizia con la visione di un film “lutero” , due conferenze, una storica, una artistica sui cambiamenti portati dalla Riforma e dal successivo Concilio di Trento per terminare con alcuni concerti di musica per organo. Visite guidate a Beni Culturali del territorio completano il programma. 

 

Il progetto è nato in collaborazione tra Ecomuseo del Botticino, Scuola don Orione di Botticino, Custodi della Pieve di Nuvolento, Chiesa Valdese, Comune di Botticino, Rezzato, Nuvolento, Paitone, Prevalle, Serle, Vallio Terme. 

 

 

 

 Prossimo appuntamento: 

 

 

 

29 Giugno  2017 –  ore 20,30

Rezzato , Sala civica Italo Calvino

via Leonardo da vinci 44

 

Conferenza di Storia dell' Arte

Le arti tra Riforma e Controriforma: due stili per la casa di Dio

Gli altari in Marmo commesso.

ingresso  LIBERO 

 

Al termine del percorso storico e artistico Nicoletta Senco, storica dell'arte parlerà della maggiore ricchezza artistica del territorio:  il commesso marmoreo capolavoro d'arte che ha arricchito le chiese in tutto il XVII e XVIII secolo e che ha raggiunto,  nelle chiese del territorio vette di eccellenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

alcuni dei prossimi eventi:

 

 

 

 

6 Luglio   2017 –  ore 20,30 Nuvolento,

Piave di Santa Stefania

Concerto d’organo e archi:

La musica del Marmo Comesso

 

Nella bellissima sede della Pieve di Santa Stefania (Nuvolento) in cui si possono ammirare stili architettonici pre concilio di Treno e  post Concilio dimostrandosi essere , luogo di culto e Museo di Architettura religiosa si assisterà al concerto di musica polifonica nello stile della Controriforma portata dal Concilio di Trento.